Capitale Cultura 2019. Palermo esclusa. Orlando “Impegno per progetto resta invariat o”

Così come avevamo annunciato, il nostro impegno per realizzare ilprogetto e i progetti legati a Palermo 2019 resta invariato anche dopol’esclusione dalla lista delle città che proseguono il cammino peressere nominate Capitale Europea della Cultura 2019.” ”Questo percorso cominciato tanto tempo fa ha visto la partecipazioneattiva di centinaia di cittadini, comitati, associazioni che insiemehanno elaborato un progetto per lo sviluppo di Palermo. Quel percorsocontinuerà con quei cittadini e con tutti coloro che immaginano evogliono realizzare una Palermo diversa, migliore e più vivibile.” Lo ha affermato il Sindaco Leoluca Orlando commentando la notiziadell’esclusione di Palermo dalla “short-list” delle città italiane fracui sarà selezionata la Capitale Europea della Cultura.

Quartiere Capo, Amg accende nuovo impianto di illuminazione

Edilizia recuperata dallo Iacp in Via Scalini, Pirriaturi, cortile Gesù e Maria al CapoAmg Energia accende il nuovo impianto di illuminazione Da stasera sarà in funzione il nuovo impianto di pubblica illuminazione in via Scalini, Pirriaturi e in cortile Gesù e Maria, nel quartiere Capo. Su disposizione del Comune di Palermo, infatti, Amg Energia spa ha completato la realizzazione dell’impianto nella zona dove l’Istituto autonomo Case popolari ha ricostruito e recuperato alcuni alloggi. Il nuovo impianto è formato da sette punti luce – lanterne artistiche – in cui sono montate lampade al sodio alta pressione da 70W, a luce gialla.L’intervento, costato circa 23 mila euro, è stato finanziato dallo Iacp, sulla base di un preventivo di Amg per il completamento dell’impianto (in parte predisposto dall’Istituto case popolari): è stato effettuato uno scavo nel basolato ed è stata realizzata la linea di alimentazione elettrica dei punti luce. Bracci artistici e lanterne erano già stati collocati dall’Amministrazione comunale.

Partecipazione. Sabato Town meeting su pedonalizzazione

Si è svolta oggi a Palazzo delle Aquile la conferenza stampa in un cuiè stato presentato il town meeting che si terrà domani dalle 09.00alle 16.00 presso i Cantieri Culturali alla Zisa sul tema dellapedonalizzazione.  Il town meeting è una metodologia di partecipazione innovativa edefficace già adottata con successo da diverse città e regioni inItalia e all’estero, che consente di coinvolgere i cittadini nelledecisioni che riguardano il futuro della città attraverso strumenti diascolto dei principali stakeholder. Si tratta quindi di uno strumento di partecipazione democratica basatosu una tecnica di confronto tra più persone per discutere in modoapprofondito e ragionato i temi proposti.  Nello specifico domani ai cantieri parteciperanno 100 personerappresentative delle decine di incontri, interviste, focus group,passeggiate di quartiere e comunicazione attraverso i social networksvolta in circa tre mesi di lavoro dall’organizzazione NEXT insieme aClac e Easy Integrazione di Sistemi. Si discuterà in dieci tavoli con un facilitatore e un rapporteur eattraverso un sistema di interconnessione tecnologica tra i diversitavoli sarà possibile votare in tempo reale le questioni piùimportanti che emergeranno nel corso della discussione in modo daavere a fine giornata un feedback immediato del pensiero deicittadini. ”L’amministrazione ha fatto una scelta di campo precisa a favore dellapartecipazione – afferma l’assessore alla Partecipazione GiustoCatania – confermando l’attenzione data a questo aspetto findall’inizio del mandato. L’esperienza del town meeting infatti nonsarà un evento isolato ma l’inizio di un percorso a lungo terminefinalizzato a introdurre strumenti di partecipazione democratica nellanormale amministrazione della città. A testimonianza di ciò – continua l’assessore – vi è il percorso diformazione che un gruppo di funzionari del Comune sta svolgendoaffiancando l’organizzazione nella realizzazione dei town meeting inmodo da acquisire competenze sufficienti per ripetere l’esperienzatutte le volte che sarà necessario in futuro. ”Con il primo Town meeting parte un percorso virtuoso per ampliare glispazi di democrazia a Palermo – sottolinea il sindaco Leoluca Orlando- e oggi, attraverso questa esperienza, stiamo lavorando per metterein sicurezza il percorso di partecipazione dei palermitani alla vitaamministrativa e alle scelte di governo.” I prossimi town meeting riguarderanno la riqualificazione della costa,l’organizzazione dei servizi di decentramento e la raccoltadifferenziata. Info e contatti per partecipare suwww.etmpalermo.wordpress.comwww.comune.palermo.it

Pedonalizzazione via Belmonte. Dagli Artigiani una proposta al Comune

Un progetto per valorizzare il lavoro degli artigiani e permettere aicittadini e ai turisti di fruire di uno spazio nuovo in pieno centrocittà. E’ l’idea di Confartigianato Palermo che punta allarealizzazione di una “Cittadella dell’Artigianato” in via Principe diBelmonte. Il tratto di strada che scende verso il mare, inserito nelPiano Urbano del Traffico, potrebbe infatti ospitare fino a ventiartigiani di ogni settore. Il progetto, presentato nei giorni scorsi al sindaco Leoluca Orlando,prevede una fiera permanente lungo un tratto di duecento metri, dallavia Francesco Crispi fino a piazza Ignazio Florio. Secondo i promotori, il progetto permetterebbe di accogliere i turistie allo stesso dare uno spazio per gli artigiani che potrebberorivalutare in questo modo le proprie attività. ”Registriamo con grande piacere questa vera e propria inversione ditendenza culturale – afferma il Sindaco – per cui sono gli operatorieconomici che oggi sollecitano le aree pedonali.Per questo con l’approvazione del PUT ci siamo dati un tempo diriflessione per ottimizzare quelle già esistenti e per preparare nuoveproposte da portare al Consiglio Comunale nei prossimi mesi.Sul tema dell’artigianato, nei prossimi mesi – conclude Orlando – conle associazioni di categoria vogliamo avviare insieme una riflessionesulla creazione di un mini distretto dell’artigianato d’eccellenza cheproprio sul transito dei croceristi permetta la creazione di uncircuito economico virtuoso.”

Dissequestro ex poligono di tiro di Bellolampo

In seguito ai risultati delle analisi chimiche effettuate dall’ArpaSicilia che hanno evidenziato il buon esito delle attività dibonifica, oggi il Pubblico Ministero Calogero Ferrara ha firmato ildecreto di dissequestro dell’area denominata “ex poligono di tiro”. L’area che si trova nell’area di Bellolampo ma all’esterno delladiscarica, era stata sottoposta ad ottobre 2012 a sequestro preventivoin via d’urgenza dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale diPalermo che aveva nominato il Sindaco custode ed amministratoregiudiziario con obbligo di far curare la concreta esecuzione delleopere di bonifica, il recupero dei rifiuti e la MISE (Messa inSicurezza d’Emergenza).Il provvedimento si era reso necessario a causa della verificata gravecontaminazione dell’area e, in conseguenza dell’azione delle acquepiovane, anche del vicino torrente Celona. L’opera di bonifica è stata realizzata dall’Amministrazione diconcerto con il Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, cheha curato la fase di progettazione e affidamento dell’appalto, nonchécon gli Enti a vario titolo coinvolti (ARPA Sicilia, ProvinciaRegionale, ASP) a tutela della salute e della salubrità dell’ambiente.In concreto, tramite l’Ufficio del Vice Segretario Generale, ilSindaco ha coordinato i lavori che hanno previsto la rimozione dicirca 50 cm di terreno su tutta l’area, con la successiva bonifica. Dopo il dissequestro, l’area viene formalmente riconsegnataall’Agenzia del Demanio nelle more del perfezionamento dell’atto dicessione al Comune di Palermo. Il Sindaco Orlando ha espresso il proprio apprezzamento agli Ufficiche “hanno operato nei tempi minimi previsti per risolvere questograve problema”.

Sciopero generale. La viabilità

In occasione dello sciopero generale, indetto per domani da Ggil e Uil, comunichiamo che sono previsti in città due cortei: il primo, organizzato dai Centri Sociali, dall ore 9.30 da Piazza Castelnuovo, sfilerà lungo via Ruggiero Settimo, via Maqueda, Corso Vittorio Emanuele, piazza Indipendenza per raggiungere Palazzo d’Orleans, sede della Presidenza della Regione Siciliana.Il secondo corteo, organizzato da Cgil e Uil che muoverà da piazza Verdi fino a Via Cavour per manifestare davanti la sede della Prefettura.La zona interessata alle manifestazione potrà essere aggirata per gli automobilisti provenienti dalle vie Libertà e Notarbartolo, girando a sinistra o proseguendo in direzione di via Duca della Verdura percorrendo il Foro Umberto I (Foro Italico).La Polizia Municipale seguirà i cortei indicando agli automobilisti i percorsi alternativi.

Town Meeting. Domani presentazione primo incontro

Si prega prendere nota che domani alle ore 11, presso la Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della prima giornata del Town Meeting, forum di dialogo con i cittadini su temi strategici per il presente e il futuro della città.Il primo incontro sarà dedicato alle pedonalizzazioni e si svolgerà sabato 16 novembre dalle 09.30 alle 15.30 presso lo spazio Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa.All’incontro di domani con i giornalisti, saranno presenti, tra gli altri, il Sindaco Leoluca Orlando, l’Assessore alla Partecipazione Giusto Catania e i rappresentanti di Etm Palermo e dell’Associazione Next.

COIME. Sospesi i cantieri

A seguito di una divergente interpretazione della normativa sulla sicurezza sui posti di lavoro, sorta tra gli uffici responsabili delle manutenzioni e l’Ispettorato del lavoro, si è reso necessario sospendere a partire già da oggi tutti i cantieri in corso del Coime. All’origine della vicenda, che ha portato al sanzionamento del dirigente responsabile dello stesso Coime, dottor Francesco Teriaca, quella che, secondo l’Ispettorato del lavoro, sarebbe una mancata applicazione della legge, con riferimento alla formazione del personale e alle visite mediche.Sul primo punto gli uffici comunali avevano già programmato la formazione scaglionata nel tempo ma ciò, secondo gli uffici preposti alla vigilanza sul lavoro, non sarebbe in linea con quanto previsto dal più recente accordo tra lo Stato e le regioni. Per quanto riguarda invece le visite periodiche del personale, il funzionario responsabile aveva già predisposto gli atti necessari ma, a causa di una malattia che lo ha tenuto e lo tiene lontano dal lavoro, gli stessi non sono stati finalizzati. Si è quindi determinato un “cortocircuito” che ha portato oggi alla decisione assunta dal dirigente del Coime di sospendere i cantieri. Il sindaco e l’assessore Bazzi hanno chiesto oggi che il settore manutenzioni individui con estrema urgenza gli adempimenti necessari a uscire da questa emergenza. Il capo area, Sergio Pollicita, ha quindi chiarito che già da alcuni giorni sono state avviate le procedure per lo svolgimento dei corsi di formazione e per la sostituzione del dirigente malato. Il sindaco, infine, ha chiesto al segretario generale di acquisire un parere legale che chiarisca la correttezza dell’interpretazione della legge e dia quindi indicazioni certe a tutti gli uffici, che devono applicare in modo rigido la normativa sulla sicurezza.Per quanto attiene i cantieri che sono stati sospesi, e in particolare quelli delle manutenzioni nelle scuole, l’assessore Barbara Evola ha affermato che “abbiamo già attivato le procedure per trasferire agli istituti interessati le somme, peraltro da noi già preventivate, loro spettanti affinché possano effettuare i lavori più urgenti e indifferibili in autonomia”.

Sostegno economico per cittadini con SLA. Entro il 30 le istanze

La Regione Sicilia – Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, ha pubblicato sul proprio Sito Istituzionale un Avviso con cui sono stati riaperti i termini per progetti finalizzati al miglioramento della qualità della vita dei soggetti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA)’.L’avviso è rivolto esclusivamente a tutti i Cittadini interessati che non hanno presentato precedenti istanze volte all’ottenimento del beneficio.L’assegno di sostegno economico viene fissato in E.400,00 mensili, compatibilmente con il numero degli aventi diritto e le risorse disponibili.L’istanza per ottenere il sostegno economico deve essere presentata e/o inviata a mezzo raccomandata a/r, dal familiare del soggetto effetto da SLA, presso il Comune di Palermo, Settore Servizi Socio Assistenziali – Unità Organizzativa Interventi per Disabili e Soggetti affetti da patologie croniche (ex Ufficio H), via Franco Taormina, 1 -90128 Palermo, entro e non oltre il 30.11.2013.Farà fede la data riportata sul timbro dell’Ufficio Protocollo. NON fa fede il timbro postale.L’istanza deve essere corredata dalla seguente documentazione:1. Certificazione rilasciata dal medico curante che ne attesti la diagnosi; 2. Certificazione dei Centri di Riferimento Regionali che documenti la diagnosi e certifichi lo stato di malattia; 3. Autocertificazione attestante lo stato di famiglia.Il sostegno economico decorrerà da Gennaio 2014 e verrà erogato fino ad esaurimento delle somme, ed in caso di decesso del paziente, per altri n.2 (due) mesi.

Manutenzione scolastica. Selezione progettistiesterni

L’Amministrazione comunale intende partecipare a bandi di finanziamento finalizzati all’adeguamento, manutenzione straordinaria e ristrutturazione degli edifici scolastici di proprietà dell’Ente.Per questa finalità, è stato emanato un avviso finalizzato ad individuare professionisti – ingegneri e/o architetti – cui eventualmente affidare incarichi di servizi tecnici di cui all’art.91 del D.Lgs. 163/2006, relativi agli edifici scolastici di proprietà del Comune,di carattere edilizio, impiantistico e strutturale, per corrispettivi stimati ciascuno inferiore a 40.000 euro, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità, trasparenza e rotazione.I professionisti interessati possono far pervenire, entro il 28 novembre, la documentazione indicata nell’avviso allegato.Il bando completo è disponibile all’indirizzo http://www.comune.palermo.it/js/server/uploads/_13112013172544.pdf

AMAT. CdA decide nuova struttura aziendale e nuovoDirettore.

Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio di Amministrazione dell’AMAT ha deliberato di avviare un processo di riorganizzazione aziendale, con la creazione di una nuova struttura basata su Divisioni operative a capo delle quali saranno posti dirigenti che avranno autonomia operativa sulla base degli indirizzi di sviluppo che saranno decisi dal CdA ed in linea con l’azione programmatica dell’Amministrazione comunale.La struttura sarà composta da tre divisioni, che comprendono complessivamente 9 aree, alcune delle quali già direzioni nel precedente schema, 4 aree in staff alla direzione generale, e due funzioni che fanno capo direttamente alla direzione generale.A capo di ciascuna divisione viene prevista una figura manageriale con potere di spesa e sufficiente autonomia gestionale riguardante le aree coordinate. In tale posizione verrà assegnato un direttore di divisione che, all’interno di un budget assegnato su base temporale e ad obbiettivi produttivi, entrambi concordati con la direzione generale, assume autonomia per gestire, programmare e produrre i servizi assegnati.Le aree ricomprese in ciascuna divisione, saranno coordinate da un dirigente o un funzionario quadro, che risponderà delle risorse e degli obiettivi assegnati dalla direzione di divisione.Al fine di realizzare questa riorganizzazione si è dato mandato al nuovo Direttore generale di procedere, in tempi brevi, allo sviluppo della macro struttura sopra riportata, individuando i necessari contenuti da attribuire a ciascuna divisione/area, da sottoporre nuovamente al C.d.A. per la successiva approvazione.“Questa nuova struttura – dichiara il Presidente dell’Azienda Giuseppe Modica – è improntata a favorire da un lato una sburocratizzazione delle procedure e dall’altro a redistribuire le responsabilità in modo tale che ciascun dirigente e funzionario abbia incarichi specifici e tempi di esecuzione chiari, sulla base dei quali potrà e dovrà organizzare il proprio operato e quello del settore a lui o lei affidato.”"E’ ovvio che non è la riorganizzazione della struttura aziendale in sé a determinare il miglioramento del servizio per i cittadini ed il contenimento dei costi – afferma l’Assessore alle aziende partecipate Cesare Lapiana – ma questa riorganizzazione è la base per ridare competitività ed efficienza ad una macchina operativa che negli ultimi anni si era certamente appesantita.”Sempre nella seduta di oggi, il Consiglio di Amministrazione ha appunto conferito l’incarico di nuovo direttore a Domenico Caminiti, che ricopriva fino ad oggi il ruolo di Dirigente con esperienza nell’area tecnica di manutenzione, logistica, gestione qualità, ricerca e sviluppo.Infine il CdA ha deliberato che un gruppo di 60 dipendenti, che attualmente svolgono mansioni diverse da quelle per cui erano stato originariamente assunti, rientrino alle proprie mansioni originarie con un processo graduale ma non più lungo di due mesi.

Legge Omofobia. Boldrini scrive a Orlando

La Presidente della Camera Laura Boldrini, ha inviato nei giorni scorsi unanota al Sindaco Leoluca Orlando, in risposta alla sua precedente missiva sultema della legge contro l’omofobia.Orlando, lo scorso 17 ottobre, aveva scritto ai Presidenti Grasso e Boldriniper sottolineare la necessità che la legge in discussione in Parlamento nonsi trasformasse di fatto in una autorizzazione all’insulto e all’incitamentoall’odio, in ragione di un malinteso rispetto della libertà di espressione.Il Sindaco non aveva infatti nascosto la preoccupazione per un provvedimentoche, affermava, “rischia di essere dimezzato, inefficace e addiritturapassibile di diventare lo strumento che apre le porte all’affermazione di unDiritto alla discriminazione (per quantocircoscritto) non solo contro le persone gay, lesbiche e trans, maaddirittura anche contro le persone discriminate per la Razza, l’Etnia e laReligione”.Nella sua risposta, la Presidente Boldrini sottolinea che “le questioni daposte sono reali e importanti e sono state oggetto di un partecipatoconfronto” ed auspica che anche al Senato, dove il provvedimento è oraall’esame “possa svolgersi un esame approfondito sugli aspetti del testorisultati più controversi”.L’onorevole Boldrini ha, infine reso noto di aver trasmesso la lettera delsindaco Orlando anche alla Presidenza della Commissione Giustizia “per leopportune valutazioni.”Il testo della lettera di Orlando del 17 ottobre è disponibile all’indirizzohttp://www.comune.palermo.it/noticext.php?id=2877

Di Matteo. Giunta Comunale “Stato garantisca protezione e lavoro dei magistrati”

“E’ certamente indispensabile che lo Stato e le sue Istituzioni mostrino lacapacità di proteggere e tutelare i magistrati, tutti i magistrati a partireda quelli maggiormente esposti ed impegnati in indagini su fatti gravissimidella storia del nostro paese.Ma altrettanto indispensabile è che a quei magistrati sia permesso dilavorare con serenità e perché possano fare luce su quei fatti oscuri,perché possano raccontare agli italiani la verità, qualunque essa sia e perquanto scomoda possa essere.”Lo afferma il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando a nome di tutta la Giuntacomunale, esprimendo la propria solidarietà e vicinanza al PM Nino DiMatteo, vittima ancora una volta di minacce pesantissime da parte diesponenti di Cosa Nostra.

Polizia Municipale. Orari comando via Dogali

La Polizia Municipale, onde evitare disagi ed inutili spostamenti ai cittadini nel raggiungere gli uffici del Comando di via Dogali, ricorda all’utenza di attenersi ai giorni di ricevimento espressamente indicati nelle comunicazioni loro pervenute. Il Front-office – URP Ufficio Relazioni con il pubblico, riceve il lunedì , mercoledì e venerdì dalle ore 08,30 alle ore 12,00.

Palermo 2019. Würth sostiene candidatura presentata oggi a Giuria internazionale

Nel giorno in cui la candidatura di Palermo a Capitale Europea della culturaper il 2019 è stata illustrata ai componenti della Giuria internazionale aRoma, arriva dalla Germania un altro importante sostegno per questoprogetto.L’imprenditore e mecenate tedesco Reinhold Würth già presente a Palermo conla sua Fondazione con cui ha finanziato il restauro della Cappella Palatinaa Palazzo dei Normanni e con cui ha sostenuto la realizzazione di diversemostre d’arte, ha infatti inviato una nota al Sindaco Leoluca Orlando nellaquale esprime il proprio apprezzamento per la candidatura “augurandosi dicuore che la stessa abbia successo”.Allo stesso tempo, Wurth ha dato la sua disponibilità ad entrare a far partedel Comitato Internazionale a sostegno della candidatura.Sul fronte ufficiale, l’incontro con la Giuria internazionale (cui hapartecipato una delegazione composta come da regolamento da 10 personalitàrappresentative della città, del Comitato promotore e del Comitatointernazionale) è durato oltre un’ora durante la quale è stata fatta unaprima presentazione da parte del Sindaco e dell’Assessore Giambrone e poitutti i delegati hanno risposto alle domande dei Giurati.”Abbiamo registrato un grande interesse ed una grande attenzione per lanostra candidatura – afferma Francesco Giambrone – e crediamo di aver datouna immagine veritiera della città, delle sue difficoltà e delle suepotenzialità, così come del grande impegno corale che coinvolge tutte leIstituzioni locali, il mondo della cultura, dell’imprenditoria, la societàcivile.”Per ovvii motivi regolamentari non è possibile diffondere il contenuto delledomande formulate dalla Commissione, che ha assicurato che entro venerdìsera saranno rese note le città italiane fra le 21 candidate che avrannosuperato questa prima fase di selezione e andranno a comporre la”short-list” che sarà poi valutata per la scelta della città CapitaleEuropea.

Educazione alla Pace. Programma di educazione “Sui passi di Francesco”

Si è svolta ieri a Sala delle Lapidi, alla presenza del Sindaco e dell’Assessore alla Scuola Barbara Evola, l’incontro promosso dal Coordinamento nazionale degli Enti locali per la Pace con studenti ed operatori delle scuole palermitane.Nel corso dell’incontro è stato presentato il programma di educazione alla cittadinanza “Pace, fraternità e dialogo. Sui passi diFrancesco”: una serie di azioni e incontri educativi da tenere nelle scuole di ogni ordine e grado, al fine di dare impulso ai valori universali di fraternità e dialogo tra appartenenti a culture e religioni diverse.“La scuola – ha dichiarato il Sindaco Leoluca Orlando – è un grande laboratorio culturale e umano che ha l’arduo compito di far riscoprire a questa città le sue radici, senza mai abbandonare la voglia di guardare al futuro in una prospettiva di convivenza pacifica tra usi, modi di essere e lingue diverse, nel reciproco sostegno e nella consapevolezza che siamo una città multietnica. In una Palermo che ha accettato la sfida di diventare la Capitale della Cultura nel 2019, i ragazzi – ha concluso il Sindaco Orlando – devono essere il vero motore di una rivoluzione sociale che porti noi adulti al rispetto dell’altro e soprattutto di chi è diverso da noi”.Il Programma previsto per le scuole palermitane presta grande attenzione alla dimensione dell’educazione alla cittadinanza europea, quale contributo alla preparazione del semestre di Presidenza Italiana dell’Unione Europea che prenderà avvio il primo luglio 2014. Anche per questo motivo, sarà realizzato nell’anno scolastico 2013-2014, ma si proietta nell’anno seguente favorendo la continuità didattica e aprendo la strada alle nuove progettualità che emergeranno.“Nella costruzione di una comunità non violenta – ha dichiarato l’Assessore Barbara Evola – la scuola può avere un ruolo centrale che agisce come diaframma fra tutte le agenzie educative. Già qui, infatti, i ragazzi imparano, a più livelli, a sperimentare ed esercitare la democrazia, la partecipazione, la convivenza. Nel lungo e faticoso percorso di acquisizione e sviluppo di una cultura di pace – ha continuato l’Assessore Evola – è necessario partire dai linguaggi, verbali e non, che troppo spesso oggi ricorrono alla violenza. Già dallo scorso anno, in sintonia con il Progetto ‘Pace, fraternità e dialogo’, abbiamo voluto valorizzare la presenza di altre comunità e promuovere percorsi di integrazione attraverso alcuni progetti come la mostra di elaborati artistici realizzati dagli alunni sul tema ‘il dialogo e l’ascolto, strumenti di pace’, il calendario ‘I365 colori dal mondo’ e ‘Palermo apre le porte’”.Gli obiettivi previsti sono quelli di promuovere l’educazione permanente dei giovani alla cittadinanza democratica, ai diritti umani, alla legalità, alla pace e alla giustizia mediante lo sviluppo dell’interazione e della collaborazione tra le scuole, gli Enti Locali e il territorio; incentivare attività di ricerca – azione finalizzate all’innovazione della didattica e dell’azione delle scuole per l’educazione alla pace e ai diritti umani, all’uso critico e consapevole dei media e delle nuove tecnologie, all’informazione e alla comunicazione anche sviluppando l’incontro e il confronto tra il mondo della scuola e il mondo dell’informazione, tra gli operatori del servizio pubblico scolastico e gli operatori del servizio pubblico radiotelevisivo (RAI); valorizzare l’impegno della scuola italiana a essere luogo concreto di pace, fraternità e dialogo condividendo le buone pratiche.Tra le iniziative che coinvolgeranno le scuole di Palermo, una Campagna per promuovere programmi didattici di educazione alla cittadinanza democratica (ai diritti umani, alla legalità, alla giustizia, alla pace, alla nonviolenza, alla responsabilità e allasolidarietà,…) a partire dalla riscoperta dei valori universali della pace, della fraternità e del dialogo; il Meeting nazionale ad Assisi degli studenti e degli insegnanti, delle scuole e delle istituzioni che hanno partecipato al programma “Sui passi di Francesco” e che intendono condividere le buone pratiche (aprile – maggio 2014); un Corso di formazione e ricerca per gli insegnanti finalizzato al rinnovamento della didattica e dell’azione delle scuole nel campo dell’educazione alla cittadinanza democratica con particolare attenzione ai linguaggi digitali, ai nuovi modi di apprendimento, all’uso critico e consapevole dei media e delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.Infine, la 20° Marcia Perugia – Assisi per la pace e la fratellanza tra i popoli (settembre 2014) e la celebrazione della 10° Giornata Nazionale della pace, della fraternità e del dialogo tra appartenenti a culture e religioni diverse (ottobre 2014).Le scuole che volessero partecipare al progetto, possono contattare il Coordinamento Nazionale degli Enti locali per la Pace all’indirizzo info@entilocalipace.it

Cultura al femminile. Sabato ai Cantieri: “Domina è donna”.

http://palermowebnews.myblog.it/media/00/02/2692812182.JPGSabato 16 novembre, a partire dalle ore 10.00 e sino alle 21.00, presso i Cantieri Culturali della Zisa, si svolgerà l’iniziativa “Domina è Donna”. Una manifestazione promossa col patrocinio ed il supporto del Comune di Palermo in seno al progetto Domina, finanziato da Enel Cuore Onlus e Fondazione con il Sud e rivolto a tutte le donne di età compresa tra i 18 e i 35 anni, immigrate e non, che vogliono intraprendere un percorso di scoperta del sé personale e professionale. Nello specifico, Domina si prefigge di favorire il riscatto economico, sociale e culturale delle donne nella città di Palermo e rimuovere le cause principali che impediscono l’inserimento delle giovani nel mercato del lavoro.Attraverso attività e iniziative differenti le donne potranno riappropriarsi del proprio tempo, spazio e conoscersi. Dal counseling e sostegno all’animazione e aggregazione territoriale, all’orientamento al lavoro, ai laboratori linguistici, informatici e creativi potranno impegnarsi in progetti di orientamento individuali e di gruppo volti alla creazione di impresa.Nella giornata del 16 novembre, in particolare, si alterneranno mostre fotografiche, mostre dei prodotti dei laboratori delle donne, momenti di spettacolo, focus group tematici sulla cultura d’impresa e un seminario di sul tema “Essere donna oggi”.In allegato il programma della manifestazione e la locandina.Domina è Donna programma.docx

Lotta contro il cancro. Anche a Palermo “Le noci della prevenzione”.

Il Sindaco Leoluca Orlando domenica 17 novembre parteciperàall’iniziativa “Le noci della Prevenzione”, che si svolgeràcontemporaneamente in molte altre città italiane. Il Primo cittadino visiterà il gazebo informativo allestito alGiardino Inglese alle ore 11.30, mentre un secondo stand saràallestito in piazza Unità d’Italia. Lo scopo del progetto è quello di sostenere la ricerca sulla nutri -genomica e la lotta contro il cancro, acquistando con un piccolocontributo i sacchetti di noci.Secondo recenti studi, infatti, questo frutto oltre ad avere un altopotere anti-colesterolo, sarebbe anche in grado di allontanare laformazione di cellule tumorali, grazie alla combinazione diparticolari nutrienti in esso contenuti. Gli stand rimarranno aperti dalle 9,30 alle ore 16,00.Il ricavato della raccolta fondi sarà devoluto a finanziare una o piùborse di studio.

San Domenico. Gli argentieri in piazza il 1 dicembre

L’Assessore alle Attività Produttive Sviluppo Economico Marco Di Marcoha incontrato ieri una delegazione di rappresentanti degli argentieriche lavorano nella zona di piazza San Domenico, oltre a rappresentantidi enti interessati alla tutela e alla promozione di questaprofessione artigiana e delle sue radici storico-artistiche. L’incontro si inserisce nel ambito della strategia di valorizzazionedel quartiere della Loggia attraverso il simbolo più riconoscibile cheè appunto Piazza San Domenico. ”Oltre al valore artistico e culturale – ricorda Di Marco – quel luogotramanda la tradizione degli argentieri e degli orafi che è volontà diquesta Amministrazione tutelare e valorizzare non solo a livellolocale ma anche sul piano internazionale.Per questo stiamo studiando forme di promozione e di accompagnamentoal mercato straniero, che favoriscano l’interesse dei mercati e degliinvestitori”. In questa nuova ottica, che si è sviluppata a partire dalla decisionedi pedonalizzare la piazza come strumento e risorsa per la vivibilitàed il rilancio economico dell’area, si inserisce la manifestazione cheè in fase di organizzazione per il prossimo 1 dicembre ed il cuiobiettivo è quello di far conoscere la storia e la tradizioneargentiera dell’area, insieme con le sue produzioni. ”Questo incontro ha segnato un nuovo momento di importantecollaborazione e confronto – ha dichiarato Marco Di Marco – sullastrada della valorizzazione delle eccellenze del nostro territorio,che spesso come in questo caso coniugano arte, cultura eimprenditoria.La manifestazione che stiamo organizzando – conclude l’Assessore -sarà un momento per dare risalto agli interventi di breve e lungoperiodo che verranno posti in essere dai vari attori coinvolti nelrilancio dell’area. Tra questi possiamo anticipare la realizzazione dialcune medaglie d’argento di nuova fattura che simboleggiano lapossibilità e la voglia di rinascita produttiva di questo anticomestiere.” Il Sindaco ha ringraziato tutti gli operatori del settore “che con laloro passione, professionalità e disponibilità stanno collaborando perfavorire la rinascita di un quartiere di cui essi stessi sono simboloe che rappresentano una importante risorsa culturale ed economica pertutta la nostra comunità.”

Rapporti internazionali. Incontro Amasciatore Sud Corea

http://palermowebnews.myblog.it/media/01/02/1771798714.jpgVisita istituzionale ieri pomeriggio presso la sede di rappresentanzadel Comune di Palermo dove il Sindaco Leoluca Orlando ha incontratol’Ambasciatore in Italia della Repubblica di Corea del Sud, S.E.Jae-Hyun Bae. Presente all’incontro anche l’Assessore alle Attivitàproduttive, Marco Di Marco. L’incontro è servito, tra l’altro, a gettare le basi per un futuroforum economico che coinvolgerà imprenditori sudcoreani e imprenditorisiciliani e palermitani, sul modello di quelli già avviatidall’Amministrazione comunale per i rapporti economici con altri paesied aree del mondo. L’Ambasciatore ha formulato al Sindaco il proprio augurio “per ilsuccesso della candidatura a Capitale Europea della Cultura che puòservire da volano anche per instaurare nuove relazioni culturali ecommerciali.”